MARINA DI CASTAGNETO CARDUCCI

Sorge a ridosso di una folta e rigogliosa pineta che oltre ad essere un polmone verde del territorio per passeggiate a piedi e in bicicletta è meta di numerosi sportivi che ne fanno la loro palestra naturale.
La spiaggia del territorio comunale si estende per oltre 4 chilometri e il suo fondale sabbioso è molto adatto alle famiglie con i bambini che trovano uno spazio ideale per i giochi e il contatto con la natura.
La bellezza di questo luogo e la sua natura pressoché incontaminata, offrono ampia scelta per l’attività di balneazione essendo presenti numerosi e accoglienti stabilimenti balneari, ai quali sono comunque sempre affiancati punti di spiagge libere, che a nord e a sud diventano vere e proprie oasi naturali, con pochissime presenze di insediamenti umani.
Un altro dei punti di forza di Marina di Castagneto, grazie ad una proficua collaborazione tra Amministrazione Comunale, Capitaneria di Porto e stabilimenti balneari è sicuramente il Piano Collettivo di Salvamento: tutto il litorale dell’area è protetto e salvaguardato dallo stesso soggetto (la Cooperativa Sociale Marina di Castagneto – Donoratico) che assicura la balneazione attraverso 23 torrette e l’impiego di oltre 30 bagnini, muniti di regolare brevetto.
Il Comune nel 2016 ha conseguito per la 22esima volta il prestigioso riconoscimento della Bandiera Blu, una eco-label volontaria assegnata alle località turistiche balneari che rispettano criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio; questi criteri sono l’assoluta validità delle acque di balneazione, l’efficienza della depurazione, la raccolta differenziata nelle aree pedonali, le piste ciclabili e gli spazi verdi.
A nord del litorale in località Seggio, è presente un’area per l’accesso alla spiaggia ai cani, vietata invece negli altri punti della costa.


BARATTI E POPULONIA

A sud di San Vincenzo si trova uno dei posti più belli e ricchi di fascino della provincia di Livorno.
Baratti è in una posizione magica, nell’omonimo golfo, ornata da splendidi pini marittimi secolari.
La spiaggia è caratterizzata da sabbia bianca, mare trasparente e un fondale poco profondo; si tratta per lo più di spiaggia libera con un solo piccolo stabilimento balneare.
Populonia è un borgo situato sopra una collina che sovrasta il mare; il borgo medievale, circondato da mura costruite per la difesa dai pirati e dominato dalla Rocca, della prima metà del quindicesimo secolo, racchiude vicoli lastricati, piccoli negozi ed un museo privato di reperti etruschi e romani, ritrovati nella zona ed in mare.
A Baratti e Populonia si trovano importantissime testimonianze di epoca etrusca e romana. Nel Parco archeologico, che si estende per circa 80 ettari ed è visitabile attraverso sentieri organizzati, storia ed archeologia vivono in un paesaggio bellissimo ed incontaminato.
Per informazioni: Parco Archeologico della Val di Cornia www.parchivaldicornia.it


BUCA DELLE FATE

La Buca delle Fate è una spiaggia di difficile accesso e merita una visita per la limpidezza del mare e il paesaggio mozzafiato; è sicuramente una caletta per persone amanti del trekking e per tutti gli amanti dei paesaggi aspri e selvaggi.
E’ una spiaggia costituita da grandi ciottoli e scogli situata in una posizione incantevole e panoramica in fondo al promontorio di Populonia a ridosso della costa alta e rocciosa coperta da macchia mediterranea. Presenta un bellissimo fondale marino con acque spettacolarmente chiare. Riparata dai venti, si raggiunge attraverso un sentiero nella macchia ed una ripida scogliera.
Per raggiungerla si accede dal parcheggio dal Piazzale del Reciso che si trova sulla strada prima di arrivare al borgo di Populonia Alta: è necessario fermare l’auto, prendere il sentiero Buche delle Fate, e attraversare un tratto in discesa di macchia mediterranea. Nel corso del tragitto sono ben visibili alcune tombe a camera sotterranea di una interessante necropoli etrusca di epoca ellenistica.


SPIAGGIA DI RIMIGLIANO

La Spiaggia di Rimigliano è costeggiata da un’immensa pineta verde e ha una sabbia fine e chiara; è caratterizzata da chiare dune sabbiose, sulle quali fioriscono il giglio, il ginepro, il mirto e il lentisco.
Localizzata tra San Vincenzo e Piombino, è adiacente al Parco Naturale di Ripigliano e vii si accede dagli ingressi disseminati in via della Principessa, seguendo, a piedi, i vialetti che attraversano la macchia mediterranea del Parco. Sono presenti anche aree picnic attrezzate, servizi igienici e un punto ristoro in corrispondenza dell’ingresso principale.