FONDAZIONE TOSCANA SPETTACOLO Onlus – COMUNE DI CASTAGNETO CARDUCCI

STAGIONE TEATRALE 2020/2021
TEATRO ROMA

comunicato stampa

AL VIA DA GIOVEDÌ 8 DICEMBRE
LA STAGIONE 2022/23 DEL TEATRO ROMA

Chiara Francini, Stefano Santomauro, Beatrice Visibelli, Gianluigi Tosto,
l’Ensemble di Ottoni e Percussioni dell’Ort tra i protagonisti in cartellone

Castagneto Carducci, 28 ottobre 2022 – Al via da giovedì 8 dicembre la stagione 2022/23 del Teatro Roma di Castagneto Carducci.
Sette titoli nel cartellone che nasce, come da tradizione, dalla collaborazione tra l’Amministrazione comunale e la Fondazione Toscana Spettacolo onlus.
Chiara Francini, Stefano Santomauro, Beatrice Visibelli, Gianluigi Tosto, l’Ensemble di Ottoni e Percussioni dell’Ort sono solo alcuni tra i protagonisti di un programma in cui si fondono prosa e musica, classico e contemporaneo, ironia e riflessioni sulla contemporaneità.

“La nostra stagione teatrale riparte con rinnovato slancio – dichiara la Sindaca di Castagneto Carducci Sandra Scarpellini. È un’armonia tra classico, contemporaneo, tra impegno e leggerezza, prosa e musica, buona per ogni palato.
Iniziamo l’8 dicembre proprio con la musica, come da tradizione, con tutta la bravura e l’allegria di ORT. Sarà una bella stagione e vi aspettiamo numerosi”.

“La stagione 2022/23 del Teatro Roma – osserva la presidente della Fondazione Toscana spettacolo onlus, Cristina Scaletti – accompagnerà gli spettatori fino ad aprile con sette titoli in cui generi e registri si alterneranno, restituendo anche quest’anno al pubblico il piacere del teatro di qualità. Un’offerta culturale costruita in piena sintonia con l’Amministrazione comunale con l’obiettivo di portare ancora una volta al Teatro Roma un programma in grado di emozionare, divertire e fornire spunti di riflessione”.

“Anche per questa stagione 2022/23 la proficua collaborazione con l’Amministrazione comunale di Castagneto Carducci – spiega la direttrice della Fondazione Toscana spettacolo onlus, Patrizia Coletta – poggia sulla volontà di mettere a disposizione degli affezionati spettatori del Teatro Roma e di tutta la cittadinanza un’offerta artistica capace di riaccendere la voglia di tornare a teatro. Un progetto articolato e di qualità che si muove dalla musica alla prosa, dal monologo all’approfondimento storico-civile, alla proposta in matinée per le scuole”.

Il programma

Per il primo appuntamento, giovedì 8 dicembre (ore 21:00 come per tutti gli spettacoli) è con l’Ensemble di Ottoni e Percussioni dell’Orchestra della Toscana presenta MORRICONE & PIAZZOLLA. Compositori in eterno.
La grandezza non scompare, è eterna. E la grandezza della musica di due compositori come Ennio Morricone e Astor Piazzolla continuerà ad accompagnarci ancora. La qualità del loro lavoro è pienamente apprezzabile quando queste musiche vengono eseguite, perché ci si rende conto che non sono esclusivamente legate alla partitura originale, a una certa strumentazione o a un particolare arrangiamento. Come tutti i classici reggono in qualunque contesto.

Venerdì 13 gennaio Chiara Francini è la protagonista di Una ragazza come io. Un frizzante monologo, cucito sull’attrice fiorentina, autrice del testo con Nicola Borghesi. Uno show che unisce comicità e intrattenimento tra citazioni, remake, gag e sapiente umorismo, in un gioco di contrasti eleganti. Un piccolo gran varietà, con musica ed effetti speciali.

SHAKESPEARE IN 90’ MINUTI con Roberto Andrioli, Fabrizio Checcacci e Lorenzo Degl’Innocenti è lo spettacolo in programma sabato 4 febbraio. Una sfida teatrale, un’immersione leggera e stravagante nel mondo shakespeariano, un omaggio divertito e divertente al grande drammaturgo. Le opere complete di William Shakespeare in 90 minuti, commediascritta da Adam Long, Daniel Singer e Jess Winfield, dopo aver debuttato all’Edinburgh Festival Fringe nel 1987 è stata replicata al Criterion Theatre di Londra per nove anni, diventando uno degli spettacoli più conosciuti al mondo. Una parodia di tutte le opere di William Shakespeare eseguita in forma comicamente abbreviata da tre attori, usando le più svariate tecniche interpretative.

La stagione prosegue sabato 18 febbraio: Stefano Santomauro porta in scena HAPPY DAYS, per la regia di Daniela Morozzi.
Dopo i grandi successi di Like e Fake Club, Stefano Santomauro torna con un nuovo atteso spettacolo comico: Happy Days. Secondo le Nazioni Unite i paesi più felici al mondo sono quelli del Nord Europa, i quali, per il terzo anno consecutivo, si aggiudicano i primi posti nella famosa classifica del Word Happyness Report. Il segreto di tanta felicità sta nel metodo Hygge. Gli standard per arrivare ai fatidici giorni felici sono chiari: un walfare che funziona, buona salute, affetti stabili, vita e cibo sano. Non ci resta che provarci! Una Stand Up Comedy travolgente che conquista gli spettatori dal primo all’ultimo minuto tra tisane alla malva e maglioni con le renne, rapporti a due prima e durante il lockdown, cibo bio e centrifugati imbevibili. Un monologo esilarante, cinico e sincero, ma anche un racconto inadeguato di chi prova a raggiungere i traguardi di felicità senza, però, riuscirci. O forse sì.

Mercoledì 8 marzo Beatrice Visibelli è la protagonista de LA MITE di Fedor Dostoevskij, adattato e diretto da Nicola Zavagli.
Un intenso monologo che dà voce al carnefice, immergendosi nei labirinti oscuri della sua mente, con un inedito e sconcertante rovesciamento di prospettive e di ruoli. La protagonista affronta il rapporto uomo/donna nel suo schema maledetto di vittima e carnefice. E lo fa in un originale ribaltamento di ruoli, non nella parte della donna/vittima, ma provando a immergersi nei labirinti della mente dell’uomo/carnefice. Un monologo polifonico dove i pensieri diventano un flusso di parole che tentano ostinatamente di capire il perché di un rapporto dominato dal silenzio, usato come arma di potere e di tortura psicologica. E dove infine in un crescendo incalzante emerge il carattere tutt’altro che “mite” della giovane donna.

Domenica 19 marzo al Teatro Roma arriva L’ULTIMA ESTATE. Falcone e Borsellino 30 anni dopo. Lo spettacolo è un mosaico di eventi ironici e amari, pubblici e intimi, che ripercorre gli ultimi mesi di vita dei due magistrati palermitani. I due protagonisti, per una volta sottratti alle ritualità e alle mitologie, si interrogano e si raccontano, si confrontano tra loro e con lo spettatore, portandolo a rivivere momenti fondamentali della loro amicizia, oltre che della storia di questo Paese.

Ultimo appuntamento in stagione, sabato 1° aprile: Gianluigi Tosto presenta l’ILIADE.
Nell’Iliade i sentimenti non conoscono mezze misure. L’ira di Achille, la superbia e l’arroganza di Agamennone, la celebrazione della potenza dell’esercito greco, la violenza delle battaglie, lo slancio giovanile di Patroclo, l’eroismo di Ettore, il dolore di Priamo: tutto assume dimensioni epiche e un sapore ancestrale, ogni situazione esprime un sentimento nella sua totalità. La voce dell’attore incarna di volta in volta il punto di vista più oggettivo del narratore o i punti di vista più emotivamente sentiti di alcuni dei personaggi coinvolti nella vicenda. Sullo sfondo delle battaglie raccontate da Omero emergono questi grandi sentimenti dei personaggi umani, le loro virtù e le loro debolezze, le loro passioni e le loro sofferenze che, ancora oggi, dopo migliaia d’anni toccano con gli animi di tutti noi.
In occasione della Giornata mondiale della Poesia, lo spettacolo sarà proposto anche martedì 21 marzo alle 10:30 in matinée per le scuole.

Inizio spettacoli ore 21

Campagna abbonamenti
Conferma dei vecchi abbonati fino all’8 novembre 2022.
Nuovi abbonamenti dal 9 novembre all’8 dicembre 2022 (giorno di inaugurazione della stagione col primo spettacolo)

Prezzi abbonamenti a 7 spettacoli
Intero € 59, ridotto € 47
La riconferma dei vecchi abbonati potrà essere fatta fino all’8/11/2022. L’avvio della campagna abbonamenti sarà dal 9/11/2022 all’8/12/2022 (giorno di inaugurazione della stagione col primo spettacolo)

Prezzi biglietti
Intero € 15, ridotto € 12

Riduzioni
over 65, iscritti al CFDMA, tesserati Biblioteca Comunale, possessori della carta dello spettatore FTS (solo per i biglietti)

Carta Studente della Toscana ridotto riservato agli studenti delle Università € 8
under 35 biglietto futuro in collaborazione con Unicoop Firenze ridotto € 8

Biglietteria
La biglietteria è attiva nei locali dell’Ufficio Cultura (cultura@comune.castagneto-carducci.li.it 0565/778275- 0565/778262), in via della Repubblica 15/b a Donoratico, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12, il martedì e il giovedì anche dalle 15.30 alle 17.
Si raccomanda di presentarsi in teatro almeno un quarto d’ora prima dell’inizio dello spettacolo. Non sarà possibile entrare in sala a spettacolo iniziato

Info
ufficio cultura cultura@comune.castagneto-carducci.li.it 0565/778275- 0565/778262 e in teatro la sera stessa dello spettacolo

comune.castagneto-carducci.li.it
toscanaspettacolo.it